SINOSSI

Una stagione di sangue segnata da bombe, attentati, stragi e rapimenti, in un’Italia ostaggio della lotta armata e dell’eversione nera. Dieci anni di storia comune, per capire come sia stato possibile sopravvivere all’epoca più buia del nostro paese…

 

In onda su LA7 mercoledì 11 dicembre alle ore 21:30 e giovedì 12 dicembre alle ore 16:50 in memoria della strage di Piazza Fontana.

SINOSSI

Una stagione di sangue segnata da bombe, attentati, stragi e rapimenti, in un’Italia ostaggio della lotta armata e dell’eversione nera. Dieci anni di storia comune, per capire come sia stato possibile sopravvivere all’epoca più buia del nostro paese…

 

In onda su LA7 mercoledì 11 dicembre alle ore 21:30 e giovedì 12 dicembre alle ore 16:50 in memoria della strage di Piazza Fontana.

d

“Quando le bare uscirono dal Duomo ci fu un silenzio talmente assordante che quelli che avevano organizzato la strategia della tensione lo sentirono perché era muto ma era più assordante di mille bombe."

- Fortunato Zinni – docufilm “ITALIA 70”

d

“La mia è una voce sola, ma riassume la voce del mondo intero”

- Giovanni XXIII – Discorso alla luna

d

“ Il ’68 entra come una sorta di valanga, una valanga che rimette tutto in discussione […] un movimento che ti coinvolgeva come un grande vento cui diventavi parte e ridefinivi la tua identità”

- Manlio Milani e Franco Bonsioli – docufilm “ITALIA 70”

d

“La storia di un padre e di un figlio, ma anche la storia di come l'Italia intera abbia dimenticato le proprie radici culturali ed artistiche”

- CineBlog – “IO ARLECCHINO”

d

“L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni”

- Pablo Picasso

d

“Il favoloso video sui Musei Vaticani fatto da esperte mani bergamasche.”

- Bergamo Post

d

“Grandi numeri per il documentario realizzato dal Ctv e dalla bergamasca Officina della Comunicazione.”

- Eco di Bergamo

d

“E' leggero ma non superficiale, romantico ma non sentimentale l'omaggio che un uomo di cinema ha voluto fare a una grandissima maschera del teatro.”

- Coming soon – Recensione film “IO, ARLECCHINO”

d

"Lo scopo principale del documentario era di scrostare un poco dall’icona Giovanni XXIII la patina di «buono»: Roncalli era sì umile, semplice, poco aduso allo stile curiale ma tutt’altro che sprovveduto"

- Aldo Grasso, Corriere della Sera

d

“Dovevo decidere tra la viltà e l’onore, dovevo decidere della mia vita ma soprattutto della vita di centinaia di soldati […] Arrendermi? All’intimazione del capitano austriaco risposi: No giammai! ”

- Annibale Carletti diario 1916 – docufilm “IN TRINCEA”